Gara di solidarietà a Frattamaggiore, aziende e cittadini donano mascherine “porta a porta”

Parte la consegna dei dispositivi di protezione individuale ai cittadini di Frattamaggiore.
Grazie alla generosità di tre cittadini, Pasquale Montanino, Angelo Barra e Cesare Barra, che hanno acquistato DPI per donarli alle fasce più deboli della popolazione, nonché di alcune aziende del territorio, come Sartoria Italiana e Alviero Rodriguez, che hanno avviato la produzione di mascherine per mero scopo benefico, il Comune di Frattamaggiore è riuscito a reperire un primo quantitativo di mascherine, da destinare ai cittadini.
I volontari della protezione civile, già da domani saranno impegnati nella distribuzione “porta a porta” dei dispositivi.

Ad avere la precedenza su tutti, ci sono le fasce più deboli della popolazione, vale a dire gli
immunodepressi, i malati oncologici e le persone più esposte al rischio di contagio, con particolare attenzione agli anziani.

Il Sindaco: “La gara di solidarietà a cui sto assistendo in queste ore mi rende orgoglioso, sempre di più, di rappresentare questa straordinaria Città. Non importa che siano semplici cittadini oppure aziende del territorio, ciò che conta è tendere la mano ai più deboli. La donazione delle introvabili mascherine rappresenta un grande gesto di generosità e d’amore verso la nostra comunità, che ci spinge ad andare avanti con maggiore determinazione ed impegno. Desidero ringraziare, senza distinzione, tutti concittadini e gli imprenditori che hanno deciso di aiutarci in questo momento di difficoltà”.