Giugliano. Abusivismo e furto di corrente: sequestro da 5mln di euro dei carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Varcaturo, diretti dal maresciallo Procolo Petrungaro, coordinati dal capitano della compagnia di Giugliano, Antonio De Lise, coadiuv­ati in fase esecut­iva dal personale del­la polizia municipale di Giugliano e da tecnici dell’Enel, hanno proceduto al sequestro di 36 miniappartamenti, di cui 20 già abitati, dislocati su 4 corpi di fabbrica, con metratura tra i 40 ai 70 mq cadauno, tutti ri­finiti con materiali pregiati e completi di giardino e reali­zzati su un’area di circa 20.000,00 mq sita in viale dei Pini sud 48.

Le intere opere, unitamente all’asservente rete idrica, elettrica e fognaria, risultavano abusive poiché, nonostante fosse stato rilasciato un permesso a costruire per la realizzazione di fabbricati rurali e relative pertinenze, erano state invece edificate civili abitazioni con arbitrario cambio di destinazione d’uso.

Il personale dell’anti frode enel accertava altresì che citati immobili risultavano forniti da energia elettrica ottenuta in modo fraudolento mediante un allaccio diretto ed abusivo alla rete pubblica elettrica. Al termine degli ulteriori necessari accertamenti veniva individuato e deferito in stato di libertà per i reati di lottizzazione abusiva, realizzazione di opera abusiva, cambio destinazione uso e furto aggravato e continuato di energia elettrica, il proprietario del terreno e degli immobili, identificato in A.F. di Giugliano.

Immobili ed appezz­amento di terreno, del valore complessivo di euro 5.000.000,00 circa, sono stati sottoposti a sequestro. Le indagi­ni in corso sono volte al­l’identificazione di ulteriori respons­abili, nonché all’ac­certamento di eventu­ali connivenze e reg­olarità contratti utenze domestiche.