18.6 C
Napoli
martedì, Settembre 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

TikTok mania, anche il ‘popolo’ può guadagnare con i social senza essere famosi


Nel corso degli anni è diventato ormai impossibile negare il fatto che TikTok sia il social del futuro. In primis per l’uso che ne fa la generazione Z – ovvero quella di chi oggi è un ventenne – che ha scoperto una vera e propria forma di comunicazione ‘rivoluzionaria’. E ancora per la semplice interfaccia che la piattaforma cinese presenta, capace di rendere la vita facile anche a chi non è sicuramente un esperto dei social. Su TikTok c’è veramente di tutto e, ancora più appetibile, lo rende la possibilità di guadagno che il social network offre ai suoi utenti.

Dai creator di meme agli artisti, passando per le sfide tra baby gang e chi racconta la sua vita quotidiana (spesso cadendo anche nel tunnel del trash), finendo poi ai contenuti evergreen come storytelling (compresa soprattutto la cronaca nera) e le classiche ricette in cucina. Tutti, dunque, possono ritrovarsi con milioni di follower e con un profilo influente, anche senza essersi prefissato un obiettivo.

L’analisi dei numeri: quanto è cresciuto TikTok negli ultimi anni?

Breve parentesi sulla storia della piattaforma cinese prima di analizzare la sua esponenziale crescita.

TikTok è nato dall’idea di Zhang Yiming, un imprenditore cinese laureato in ingegneria informatica e detentore di una quota di Bytedance (impresa cinese che si occupa della gestione di piattaforme internet e sviluppo app su sistemi di machine learning). Sin da subito Zhang ha intuito l’influenza del suo Paese nel settore della tecnologia e, mosso proprio da questa idea, nel 2018 ha lanciato TikTok dopo aver già acquistato Musical.ly. L’obiettivo – come si può leggere sul sito – è quello di “far sì che chiunque nel mondo possa dare libera espressione alla propria immaginazione”.

Non c’è voluto molto affinché le persone potessero sentirsi libere, anzi liberissime, di esprimere quello che avevano in mente. E proprio grazie a questo il social network è cresciuto velocemente. Nel 2021, infatti, la piattaforma ha raggiunto il miliardo di utenti. E secondo le previsioni, nel 2022, il numero avrebbe dovuto aggiornarsi ad un miliardo e mezzo. Detto fatto.

Spiegato l’incredibile potenziale di TikTok, dunque, è possibile accennare i tre metodi principali per guadagnare con l’app:

  • Farsi pagare da TikTok attraverso il programma ‘Creator Fund’
  • Stringere collaborazioni con marchi per pubblicare contenuti sponsorizzati
  • Vendere la merce pubblicizzandosi tramite la piattaforma

Quanti follower bisogna avere?

La risposta a questa domanda è tanto semplice quanto complessa. Ovviamente più follower si hanno, maggiore è l’opportunità di guadagno. La differenza (non banale) è che su TikTok non si ha necessariamente bisogno di numero mostruosi.

E quindi? Ritornando alla risposta che tanto ci interessa, possiamo dire che sulla piattaforma cinese ci sono diversi tipi di ‘creator’ o ‘influencer’

  • Se si hanno tra i 50mila ed i 150mila follower, allora si può essere considerati ‘micro influencer’
  • Se si hanno meno di 50mila follower, invece, si rientra nella categoria di ‘nano influencer’

Inizialmente basta soltanto creare un piccolo seguito, preferibilmente che si concentri su una particolare attività o argomento (dunque un pubblico di ‘nicchia’) e si potrebbe iniziare a guadagnare anche con circa 10mila follower. Un punto non importante, ma importantissimo, riguarda la fidelizzazione del pubblico: più gli utenti sono interessati al contenuto, maggiore è la probabilità che interagiscano con quest’ultimo. Magari, per rendere la strada più spianata all’inizio, si potrebbe ricorrere all’aiuto delle sponsorizzazioni.

Inoltre, se si vuole guadagnare direttamente da TikTok, c’è un particolare a cui bisogna prestare molta attenzione: avere 100mila visualizzazioni video negli ultimi 30 giorni. Ed è per questo che è molto importante essere a conoscenza dei trend che circolano sul web e capirne la potenzialità, motivo per il quale spesso ci si ritrova ‘immersi’ da video che, all’apparenza, sembrano tutti uguali. Il segreto per ogni ‘creator’, difatti, è quello di essere sempre al passo coi tempi e con le nuove mode, senza mai cadere nella banalità e nella monotonia, rischiando quindi di annoiare il pubblico e di conseguenza spostando il ‘traffico’.

Ma quanto paga davvero TikTok?

Qui in molti sognano. E anche in grande. Effettivamente la quantità di denaro che si può guadagnare grazia a TikTok è infinita, ma attenzione a volare sulle ali dell’entusiasmo. Prima, infatti, è molto importante fare uso dei consigli sopracitati, senza gettarsi a capofitto su contenuti di cui non comprendiamo il significato o che potremmo usare solo per ricavare delle visualizzazioni ‘provvisorie’.

Fatta questa premessa, è giusto anche parlare dei creator più famosi al mondo che arrivano a guadagni di milioni di euro. Proprio attraverso TikTok. Secondo un report del Digital Marketing Institute Addison Rae, creator statunitense, ha visto fruttare circa 5 milioni di dollari dai suoi video sul social network (Fonte: Esquire).

Secondo alcune stime i creator più noti possono guadagnare anche fino a 10mila euro per post. Numeri che testimoniano l’importanza di creare un legame col proprio pubblico, creando interazioni con esso. In alternativa – o in aggiunta – si può anche contare su entrate esterne come ad esempio le partnership ed il merchandising.

Gli strumenti di analisi

Prima di iniziare a guadagnare dovrebbe essere obbligatorio imparare a monitorare i risultati dei contenuti pubblicati. In questo caso ci viene in aiuto uno strumento di analisi, che può suggerirci cosa funziona e cosa non funziona su ogni profilo. E se il pubblico interagisce con i nostri post.

MINIGUIDA PRATICA. Per visualizzare le visualizzazioni totali su TikTok bisogna recarsi sul profilo personale, toccare i tre punti nell’angolo in alto a destra e selezionare la voce ‘Creator Tools’. Da qui bisogna andare su ‘Analytics’, dove ci appariranno davanti tre sezioni:

  • Panoramica: da qui si può controllare l’aumento dei follower, le visualizzazioni del profilo e quelle dei video
  • Contenuto: qui è possibile analizzare le prestazione di ogni video pubblicato, con i dati che però restano disponibili soltanto per gli ultimi sette giorni
  • Follower: su questa scheda scheda si può invece capire da dove proviene il nostro pubblico ed in quale fascia oraria risulta più coinvolto

Quando si inizia a guadagnare con TikTok

Adesso si entra nei dettagli. Per essere pagati dalla piattaforma cinese bisogna essere coinvolti nel ‘programma’ Creator Fund. In base alle visualizzazioni ed al coinvolgimento dei contenuti, TikTok inizierà a pagare. Da precisare che le fonti di guadagno valgono soltanto per i video che soddisfano le linee guida della community ed i termini di servizio di TikTok.

Una volta che si ricevono i pagamenti, il denaro apparirà all’interno della dashboard Creator Fund. Da qui si possono prelevare i soldi, tramite una piattaforma di pagamento come Paypal.

Come si entra nel programma del Creator Fund?

Ci sono diversi requisiti per essere pagato dal ‘Creator Fund’:

  • Bisogna avere almeno diciotto anni
  • Rispettare i requisiti minimi in termini di follower (questo punto varia a seconda della regione, ma di solito sono circa 10mila)
  • Contare almeno 100mila visualizzazioni sui video negli ultimi 30 giorni
  • Avere almeno tre post pubblicati negli ultimi trenta giorni
  • Possedere un account che soddisfi le linee guida della community di TikTok.

Il modo per ricevere visualizzazioni

Ma com’è che si crea un seguito su TikTok? Questa è la domanda, con annessa risposta, finale.

Per creare un profilo – o ancora meglio una forte identità – su TikTok non bisogna fare altro che capire quale sia il proprio mercato di riferimento. Poi, creare contenuti per i follower e fare in modo non solo che questi ultimi lo guardino, ma che ci interagiscano.

Di seguito, una serie di consigli che potrebbero essere utili al fine di ottenere più visualizzazioni sui contenuti:

  • Concentrarsi sul seguito iniziale: punta sull’attirare l’attenzione di marchi con circa 50.000 follower.
  • Trovare la nicchia di appartenenza: se inizialmente il numero di follower non è così alto, concentrarsi su contenuti sui quali si è competenti può aiutare molto nella crescita.
  • Pubblicare i contenuti con un ritmo coerente: i follower si aspettano una certa coerenza nella frequenza di pubblicazione. Quindi, attenzione a far passare troppo tempo tra un post e l’altro.
  • Le tendenze: Come già accennato, TikTok – prima noto come musical.ly – è molto famoso per balli virali ed i video musicali che circolano diventando vere e proprie tendenze. Cerca di sfruttare l’ultima tendenza nei tuoi post.

Questi sono i consigli per ottenere un profilo TikTok di successo. Gli ingredienti principali, seppur all’apparenza sembrano tanti, sono in realtà pochi ma importanti: creatività, coerenza, voglia di emergere e tanta pazienza. Pian piano, i risultati arriveranno.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Campania, i nomi dei senatori e deputati eletti nei collegi plurinominali

Arriva il dato definitivo sul sito Eligendo sulla distribuzione dei seggi anche nei collegi plurinominali. In Campania 1 il...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria