«Sono deluso. A Milano è cambiato tutto in pochi minuti e con la vittoria della Juve il Napoli ha preso una botta in testa. Poi a Firenze dopo il rosso di Koulibaly ne ha preso un’altra». A parlare è Bruno Satin, agente del difensore senegalese. Prima ha colpito la Juventus nella sfida diretta e dopo ha avvicinato la squadra di Allegri verso il settimo scudetto con il rosso nella gara di Firenze. «Dopo la vittoria di Torino, la città ha festeggiato come se avesse vinto lo scudetto ed ha esaltato un po’ tutti che forse hanno perso di vista l’obiettivo che era quello di vincerle tutte fino alla fine. E’ come se il Napoli sia sceso in campo molle a Firenze. La squadra azzurra deve migliorarsi perché un conto è avere il ruolo di challenger e un altro è essere abituata a gestire certe situazioni. Lo ha detto a Radio Crc. “Ho detto a Kalidou che il Napoli deve concentrarsi solo su se stesso senza farsi prendere dall’euforia».

FUTURO INCERTO

Ai ferri corti con il Chelsea (e con Conte) ormai da qualche tempo, il 31enne brasiliano ha ancora solo un anno di contratto coi blues, che all’epoca lo pagarono ben 55 milioni. Oggi la valutazione del suo cartellino è scesa e non di poco: meno della metà, secondo qualcuno. A maggior ragione se Sarri dirà sì al Chelsea, e porterà con sé Koulibaly, il centrale ex PSG potrebbe fare il percorso inverso. KK ha una clausola da circa 70 milioni, Sarri da 8: l’acquisizione da entrambi da parte dei londinesi andrebbe a far decrescere il conguaglio economico con l’inserimento di Luiz, un’ipotesi confermata dai tabloids a maggior ragione se Benitez compirà il grande ritorno. Tra il difensore e l’allenatore iberico, difatti, proprio in quel di Londra s’è creato un ottimo rapporto. In grado di potersi replicare in Serie A.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.