29.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

La nuova vita di Giada, 40 mesi dopo il trapianto la bimba di Giugliano viaggia e si diverte a scuola


Oltre 40 mesi dal trapianto, ben 3 anni 4 mesi e 8 giorni. E la vita di Giada, la bimba di Giugliano che ha subito un trapianto a causa della leucemia, sembra essere cambiata. La sua storia viene raccontata passo dopo passo dalla pagina facebook ‘Un sogno per Giada’ e finalmente da un po’ di tempo arrivano buone notizie:

“La prima bella notizia è che, dopo 9 anni e mezzo in cui la leucemia è diventato il centro della nostra vita familiare, finalmente siamo riusciti a fare un viaggio!!! Siamo stati fortunatamente trascinati dal coinvolgimento di alcuni di quegli amici che ci hanno sempre aiutato e sostenuto durante tutto questo periodo, un’amicizia nata prima tra le bambine, con la complicità della sua vecchia maestra domiciliare che, con grande bravura, ha stimolato Giada a partecipare alle lezioni a casa. Questa maestra, poiché Giada non collaborava molto con lei, ha pensato di coinvolgere “dal vivo”, a casa nostra, nel 2015, durante la prima elementare, qualche bambino della sua vecchia classe, che per lei erano solo virtuali, così, questa ragazzina, sicuramente spinta da una grande sensibilità e dal suo meraviglioso carattere, ha stretto un’amicizia con Giada, senza notare e preoccuparsi delle sue vecchie diversità fisiche, con la semplicità e la naturalezza tipica dei bambini, che sono esseri fondamentalmente sani e giusti….

Grazie a questi amici, che avevano prenotato 4 giorni di vacanza a Barcellona, ci siamo ritrovati coinvolti in questo piccolo viaggio, che non è stata proprio la vacanza di mare cristallino che le avevo promesso anni fa e che è ancora rimandata per un po!, ma che ha rappresentato, comunque, una vacanza ricca di emozioni….. la sua prima volta all’estero a sentir parlare un’altra lingua, la prima volta in aereo, il poter visitare da vivo i posti di cui aveva letto solo nei libri di scuola… è stato bellissimo. Come spesso ho scritto, noi abbiamo sempre cercato, anche nei momenti bui, di ritagliarci dei momenti belli, così, anche il soggiorno al Bambin Gesù è stato occasione di visitare alcune meraviglie romane, anche quando, come spesso accadeva, Giada capricciava ad uscire, condizionata dalla sua stanchezza cronica e che, oggi, invece, costituiscono, per fortuna, il nostro bagaglio emozionale e di ricordi belli.

A Barcellona, nonostante le mie paure e reticenze iniziali, sulla sua incapacità di stare tante ore senza l’appoggio di un alloggio, Giada ha dimostrato la sua solita caparbietà e tenacia, rimanendo sempre al passo con tutti noi, unico neo che devo ammettere, purtroppo, è che pur avendo un voto alto in spagnolo, non è riuscita a parlare nemmeno un po con la gente del posto!!!

La seconda bella notizia è che nell’ambito scolastico, sembrerebbe essere al passo con i suoi compagni ed aver recuperato, quindi, tutte le sue lacune iniziali…..

Ci sono giornate in cui sono più proiettata al passato e che, di conseguenza, mi vengono in mente tutte le cose belle che ci siamo conquistati in questi anni e soprattutto, le belle persone che ci hanno protetto, aiutato, o che abbiamo conosciuto virtualmente, o dal vivo….. alcune proprio attraverso la sola pagina di Fb, certo, purtroppo il nostro percorso ospedaliero sarà ancora lungo, ora, però, solo per concentrarci e cercare di mitigare gli effetti postumi delle chemioterapie, delle radioterapie e dei medicinali ad alte dosi assunti e cercare di migliorare la sua scarsa funzionalità ormonale, di crescita fisica, sempre con uno spirito avventuriero, ma adesso decisamente più rilassato”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Lo sceicco Al Thani fa sognare i tifosi del Napoli, la storia Instagram sibillina sul mercato

Una storia pubblicata - e poi rimossa - su Instagram dallo sceicco del Qatar Hamad Al Thani ha letteralmente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria