32.3 C
Napoli
mercoledì, Luglio 17, 2024
PUBBLICITÀ

La pausa Mondiali “aiuta” il Napoli, solo 5 calciatori partiranno per il Qatar

PUBBLICITÀ

Mancano solo 10 giorni al calcio d’inizio dei Mondiali in Qatar. La partita inaugurale, tra i padroni di casa e l’Ecuador, si gicherà domenica 20 novembre. Diversi i calciatori della nostra Serie A convocati dalle rispettive nazionali, con squadre come Juventus e Inter letteralmente raziate dei propri campioni.

Il Napoli invece, che sta letteralmente dominando campionato e Champions in questo inizio di stagione, “perderà” soltanto 5-6 calciatori e lo farà, presumibilmente, per un periodo di tempo relativamente breve (nessuno gioca in una Nazionale favorita per la fase finale). Questo permetterà alla squadra di Spalletti di continuare a lavorare con la maggior parte dei big e farsi trovare pronta ai nuovi nastri di partenza della Serie A la prima settimana di gennaio.

PUBBLICITÀ

Gli azzurri che voleranno in Qatar, sicuri un posto con la propria nazionale, sono: Kim, Olivera, Zielinski, Anguissa e Lozano. Discorso diverso per Mario Rui, che spera nella chiamata del suo Portogallo ma che non è certo della convocazione.

UFFICIALE: Il Napoli andrà in ritiro in Turchia durante la pausa Mondiali

Durante i 50 giorni di stop per il Mondiale, il Napoli andrà in ritiro in Turchia. A partire dal 28 novembre, gli azzurri saranno ospiti del Regnum Carya Hotel ad Antalya, nel sudovest del paese, luogo dal clima particolarmente temperato. Due settimane di qualcosa che andrà oltre al semplice “richiamo” di preparazione e durante cui il Napoli disputerà tre amichevoli con altrettante squadre che soggiorneranno in loco.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Briatore: “Come può andare avanti una famiglia con 4mila euro al mese?”

Come accade oramai abitualmente, anche questa volta le parole di Flavio Briatore sono destinate a far discutere: l'imprenditore è...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ