I carabinieri del Comando provinciale di Isernia, insieme con i colleghi di Napoli, hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre persone appartenenti a una banda dedita alle rapine. Gli stessi sono ritenuti gli autori materiali di una rapina a mano armata commessa lo scorso mese di agosto ai danni della Banca Intesa San Paolo di Venafro, già Banca dell’Adriatico.
I rapinatori, dopo aver colpito con il calcio della pistola uno degli impiegati, procurandogli una ferita al volto, legarono con fascette di plastica il personale della banca, rinchiudendolo all’interno del locale dove era situata la cassaforte. Dopo aver preso il bottino, circa cinquemila euro, durante la fuga persero un telefono cellulare, da cui sono scaturite le indagini che hanno portato all’identificazione dell’intera banda, composta da pregiudicati di origine napoletana.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.