Litiga con la moglie e cammina per 450 km per smaltire la rabbia, ritrovato alle 2 di notte

Litiga con la moglie e cammina per 450 km per smaltire la rabbia, ritrovato alle 2 di notte
Litiga con la moglie e cammina per 450 km per smaltire la rabbia, ritrovato alle 2 di notte

Dopo l’ennesimo litigio con la moglie, ha sbattuto la porta ed è andato via. Non al solito bar, ma un bel po’ più lontano. Un uomo, 48 anni residente a Como, ha infatti camminato dalla sua abitazione a Como fino a Fano, percorrendo 450 km a piedi. Proprio nella città marchigiana – riporta il Resto del Carlino – il 48enne è stato trovato dai carabinieri intorno alle due di notte. Per questo, sono scattati i controlli legati al coprifuoco. Gli agenti, infatti, hanno notato una persona camminare nel buoio e da lì sono partite le prime domande. Ai poliziotti, l’uomo ha raccontato con lucidità di aver lasciato casa dopo una lite con la moglie, e di aver imboccato la strada verso le Marche.

Cammina per 450 km dopo una lite con la moglie, per l’uomo era scattata una denuncia di scomparsa

Una volta giunti nel commissariato di Fano, gli agenti non hanno potuto fare altro che rimanere sorpresi davanti al racconto del 48enne. Dopo una verifica nel database, inoltre, si è scoperto anche che la famiglia aveva segnalato la scoperto dell’uomo da una settimana, ovvero il tempo di una passeggiata, ma di 450 km.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK