locatelli mascherina luglio
Foto di repertorio

Il coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, annuncia la liberazione estiva dalle mascherine: “Credo potremo parlarne nella seconda metà di luglio, eliminando l’obbligo solo all’aperto, o anche al chiuso tra persone vaccinate e non soggette a ‘fragilità’. Inoltre un nuovo lockdown: “E’ altamente improbabile. Tutte le decisioni prese per non esporci al rischio di dover richiudere“.

LOCATELLI VACCINI E TERZA DOSE

Nell’intervista al La Stampa Locatelli fa il punto sul piano vaccini: “Condivido le considerazioni del generale Figliuolo: la corsa alla vaccinazione ‘indiscriminata’ è inutile, bisogna dare priorità a chi rischia in caso di contagio“, mentre per quanto riguarda i vaccini ai giovanissimi, “una volta che sarà arrivato il via libera” dell’Ema, atteso per fine maggio, “e avremo messo al sicuro le fasce di popolazione a rischio, potremo partire con gli studenti, così da assicurare la didattica in presenza e in sicurezza nel prossimo anno scolastico“.

Per il futuro “è largamente possibile che avremo bisogno di una terza dose. E’ un tema che si porrà non prima di ottobre“, mentre circa l’obbligo vaccinale, per Locatelli “al momento non vedo gli estremi per discuterne. Lo scenario attuale non rende necessario l’obbligo se non per gli operatori sanitari“.

DISINCENTIVO PER CHI NON SI VACCINA

Un disincentivo per chi non si vaccina “indirettamente già esiste: con il green pass, se non ti vaccini rischi che devi fare un tampone ogni 48 ore, perché andando avanti sarà essenziale per alcune attività, sempre nel rispetto di chi non vuole fare il vaccino”. Dichiara il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a Radio 24. “Avere un green pass che consente di fare tutto e certificare che sei lontano dal virus è un ottimo incentivo. Il trend sarà questo anche in altri Paesi all’estero, per andare in vacanza andrà dimostrata la negatività a un test o il vaccino fatto”, conclude.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.