Sorpreso nel pieno centro della movida vomerese. Uno scambio veloce che non è passato inosservato a chi è abituato ad avere una periferica ampia e notare qualsiasi movimento sospetto. Questo quanto accaduto la scorsa sera quando gli uomini della squadra investigativa del commissariato di Pianura (guidato dal dirigente Arturo De Leone, ispettore capo Ernesto Lepre) liberi dal servizio, hanno notato un uomo in via Giuseppe Ribera. Quest’ultimo, a bordo di uno scooter privo di targa, dopo essersi fermato lungo la strada, ha consegnato qualcosa ad una persona in cambio di denaro. I poliziotti hanno subito capito che era in atto uno scambio. E così raggiunto e bloccato i due hanno rinvenuto addosso all’uomo 20 euro mentre l’acquirente era in possesso di un involucro con 0,25 grammi circa di cocaina. Giorgio Volpe, 43enne napoletano, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. L’acquirente, un 48enne napoletano, sanzionato e iscritto nello speciale registro della Prefettura. Volpe, di Fuorigrotta, già in passato era stato arrestato con l’accusa di essere un ‘rider’ di droga, ossia persone che sono impegnate in quelle ‘vendite lampo’ nelle zone della movida che si consumano in pochi secondi per cercare di evitare controlli. Peccato per lui che ieri, sulle sue tracce, vi fossero i segugi del commissariato Pianura.

Il precedente arresto degli uomini di Pianura: dal Vomero a via Torricelli

Un vero e proprio blitz. Quello realizzato lo scorso aprile dagli uomini del commissariato Pianura. I poliziotti, impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato un controllo presso uno stabile in via Evangelista Torricelli dove hanno rinvenuto, nascosti in un’intercapedine ricavata nella pavimentazione, 2 giubbotti antiproiettile e 4 buste con 431 grammi circa di marijuana. La zona è già stata interessata in passato da interventi degli uomini del commissariato pianurese veri e propri ‘martelli’ che con costanza e abnegazione stanno intensificando sempre più gli interventi ‘a picchiata’. Nel giugno dello scorso anno gli agenti penetrarono sempre nella stessa zone, dove è stata impiantata nei mesi una piazza di spaccio: in quell’occasione arrestarono un giovanissimo e sequestrarono tre involucri contenenti 140 grammi circa di hashish, di un involucro con 11 grammi circa di cocaina, di un involucro con 17 grammi circa di crack, di due bilancini e della somma di 485 euro.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.