Malika Chalhy
Malika Chalhy

E’ stata ripresa in una storia Instagram della sorella di Tommaso Zorzi alla guida di una Mercedes Malika Chalhy, la ragazza che pochi mesi fa era stata cacciata da casa dalla propria famiglia perché lesbica. Il filmato ha destato qualche perplessità sui social.  Tantissimi utenti si sono chiesti se le due raccolte fondi che avevano racimolato complessivamente 140 mila euro, fossero servite per aiutare la giovane a risolvere dei problemi finanziari dovuti a un violento cambio di vita, o per togliersi degli “sfizi”. La Mercedes è costata a Malika Chalhy, in offerta, circa 17mila euro, come ha confessato lei stessa in un’intervista a Tpi.it.

Malika Chalhy compra una Mercedes con i soldi della raccolta fondi: “Volevo togliermi uno sfizio”

«Ho 22 anni e volevo togliermi uno sfizio, mi sono comprata una bella macchina, potevo comprarmi un’utilitaria e non l’ho fatto»così Malika Chalhy ha risposto a Selvaggia Lucarelli per TPI. «Ho preso la casa in affitto a Milano, abbiamo dato un anno di affitto più duemila euro di caparra. Poi ho pagato dentista, avvocato, ho comprato dei vestiti. Non avevo niente, era rimasto tutto a casa dei miei – racconta ancora la giovane nell’intervista -. Adesso ho avuto delle spese per la macchina». «Perché quando giorni fa ti è stato chiesto privatamente da altre persone di chi fosse la Mercedes che guidavi, hai detto che era dei genitori della tua fidanzata?», chiede Lucarelli. E Malika: «Sì ho detto una bugia. Mi scuso. Me l’hanno chiesto quando ero sotto pressione».

«Ha venduto la sua macchina vecchia, è andata in una concessionaria, le serviva una macchina per essere una persona libera e si è comprata una macchina nuova», ha affermato l’agente e portavoce della ragazza. La Lucarelli, inoltre, ha chiesto alla 22enne a chi avesse deciso di destinare le donazioni. Lei stessa infatti più volte aveva annunciato di voler dare quei soldi in beneficenza. Malika ha risposto di non aver ancora deciso ma che ci sono stati contatti anche con Laura Boldrini. Che ha poi smentito completamente la notizia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.