30.2 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Tentato omicidio a Marechiaro, c’è il fermo per il figlio del boss: incastrato da testimoni, video e chat


Accoltellò 2 ragazzini a Marechiaro, 16enne accusato di tentato omicidio. Lunedì gli agenti della Polizia di Stato eseguivano un decreto di fermo di indiziato di delitto per il reato di tentato omicidio aggravato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli nei confronti di un 16enne. Minorenne ritenuto gravemente indiziato del reato di tentato omicidio aggravato. Si tratta del figlio di un boss della camorra attiva nella periferia settentrionale della città.

Domenica pomeriggio al termine di una lite per futili motivi scoppiata tra alcuni minori sulla spiaggia di Marechiaro. Due ragazzi rispettivamente di 16 e 17 anni, a seguito di accoltellamento, riportavano gravi ferite che ne hanno resi necessari i ricoveri presso locali nosocomi. Il giovanissimi restano attualmente in prognosi riservata. Un terzo giovane di diciotto anni ha riportato ferite escoriate al corpo e agli arti, refertate con 15 giorni di prognosi.

L’INDAGINE SULLA LITE A MARECHIARO

Dunque l’immediata attività investigativa, svolta da personale della Squadra Mobile, dell’U.P.G.S.P. e del Commissariato di San Ferdinando, articolatasi attraverso l’escussione di alcuni testimoni identificati sul posto. Acquisite anche le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza di zona. Analizzate le fonti aperte e le ispezioni effettuate sui cellulari in uso ai soggetti coinvolti nella lite. Tutto consentiva di raccogliere gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di tentato omicidio aggravato a carico dell’indagato il quale nella tarda serata di domenica si è presentato presso gli uffici di Polizia.

Deferito all’Autorità Giudiziaria per rissa anche un quindicenne che era in compagnia del fermato al momento dei fatti. Stamattina, all’esito dell’udienza di convalida, il Giudice per le Indagini Preliminari ha disposto per il sedicenne l’applicazione della misura della custodia cautelare presso Istituto Penale Minorile.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Caracciolo
Alessandro Caracciolo
Redattore del giornale online Internapoli.it. Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti dal 2013.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Ha patito la carenza d’acqua”, scarcerata la moglie del boss nel Casertano

"Per 1602 giorni la detenuta ha patito la carenza dell'acqua potabile". Lo scrive il magistrato di sorveglianza di Santa...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria