Hamsik cuore azzurro, l’ex capitano del Napoli si sfoga su Instagram: «Il rigore era colossale»

Una serata emozionante quella che ieri sera ha vissuto al San Paolo Marek Hamsik. L’ex capitano del Napoli ha assistito alla partita degli azzurri contro l’Atalanta, finita tra le polemiche a causa di un rigore solare non fischiato a favore degli azzurri e che ha permesso ai nerazzurri di portarsi di nuovo in parità. Il calciatore del Dalian Yifang ha espresso tutta la sua felicità dopo essere ritornato a ‘casa’ affidandosi ai suoi social. «E stato bellissimo e emozionante ritornare a San Paolo a casa mia. Sentire vostro amore a affetto, vedere miei compagni e amici di cuore. Amo Napoli e sempre forza Napoli. L’unica cosa che mi è dispiaciuta dopo grande partita fatta è il rigore colossale non fischiato», ha scritto l’ex numero 17 del Napoli su Instagram.

Errori arbitrali in Napoli-Atalanta, il caso finisce in Parlamento: presentata un’interrogazione

Fanno ancora discutere gli errori arbitrali commessi nel finale di partita di Napoli-Atalanta, quando è stato negato un clamoroso calcio di rigore a favore degli azzurri. Una decisione che avrebbe potuto, quasi sicuramente, cambiare quello che è stato il risultato finale. Il caso è finito addirittura in Senato, con il presidente del Napoli Club Parlamento, il senatore di Gaetano Quagliariello, il quale ha annunciato la presentazione di un’interrogazione rivolta al Ministro dello Sport. A riportare la notizia è Il Mattino. Le domande che verranno esposte saranno utili a chiarire quali iniziative il governo intende adottare per garantire la normale regolarità del campionato.

Secondo la Costituzione, si tratta di un passo formale quale obbliga il governo a rispondere entro trenta giorni dalla presentazione dell’interrogazione. Il parlamento di Idea, inoltre, ha inviato ai colleghi di tutti i partiti – che hanno aderito al Club Napoli Parlamento –  l’interrogazione per chiedere di condividere l’iniziativa. Quest’ultima certamente non servirà a farsi restituire i 3 punti, ma quantomeno a far valere le ragioni degli azzurri.