Melito. Festa di Santo Stefano a rischio, saltata la tradizionale “alzata” della bandiera

Dopo oltre un secolo di tradizione, la festa in onore di Santo Stefano, rischia di sparire dal calendario degli eventi melitesi. La tradizionale “alzata” della bandiera della seconda domenica di settembre non si è tenuta, lanciando così un messaggio alla cittadinanza: l’Associazione Santo Stefano potrebbe gettare la spugna dopo anni di “sofferenze” economiche. I mancati contributi comunali degli ultimi anni e le offerte sempre più scarse hanno reso via via sempre più difficile l’organizzazione dei tradizionali festeggiamenti in onore del santo patrono della città. La seconda domenica di ottobre potrebbe essere, dunque, una domenica qualsiasi a Melito dopo anni di tradizione e alcuni di sofferenza per un “format” troppo spesso al centro delle critiche. Alcuni melitesi, nel tempo, si sono allontanati dalla festa e, contemporaneamente, chi a Melito si è trasferito non si è sentito coinvolto in una tradizione secolare. Non tutto è perduto.

Già in passato la celebrazione della festa di Santo Stefano è rimasta in bilico per diverse settimane prima dell’organizzazione in “extremis”. Questo stop, causato da difficoltà economiche e organizzative, se da un lato potrebbe rappresentare la fine di una tradizione, dall’altro potrebbe rappresentare un punto di partenza per la realizzazione di un programma più snello e tradizionale. I prossimi giorni saranno determinanti per decidere le sorti di una delle feste patronali più note e antiche dell’area napoletana. Già un’altra associazione si sarebbe fatta avanti per prendere in mano le redini dell’organizzazione, ma si attende ancora l’ufficialità.