Mistero sulla morte di Angelo, il detenuto di Caivano. I compagni di cella: «Stava bene»

È morto ieri mattina a 38 anni, Angelo Serra, detenuto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere che ha accusato probabilmente un malore. I familiari ed i compagni di cella dicono che l’uomo di Caivano, stava bene ed improvvisamente non rispondeva alle sollecitazioni di coloro che condividevano con lui la stanza.

Immediato l’intervento degli operatori del carcere, che hanno provato a salvargli la vita, ma non c’è stato nulla da fare. Angelo era detenuto in quanto accusato di reati predatori (rapine nello specifico) commesse sul territorio di Caserta. Nelle prossime ore la salma del 38enne dovrebbe essere restituita ai familiari per l’addio nella sua città natale.

La famiglia al momento non ha presentato denuncia, ma la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha voluto comunque predisporre l’esame autoptico.