25.3 C
Napoli
sabato, Luglio 13, 2024
PUBBLICITÀ

Monopattini elettrici, ok alle nuove regole: obbligo di casco, targa e assicurazione

PUBBLICITÀ

Approvate dal Governo le nuove regole per i monopattini. 

Le parole del sindaco

Il sindaco di Napoli ha commentato così il decreto del Governo: “E’ rilevante l’impatto che i monopattini esercitano sulla nostra società. Parliamo di strumenti grazie ai quali risulta facile spostarsi, soprattutto nelle grandi città. Non si può, però, ignorare la facciata negativa. A causa dei monopattini sono avvenuti molti incidenti. Tutto questo non deve passare inosservato e di conseguenza è necessario un intervento legislativo in modo da congiungere mobilità e sicurezza. Le idee per attuare questo scopo sono già abbastanza chiare grazie al Piano urbano di mobilità. Dobbiamo incrementare la mobilità su ferro congiungendo più reti cittadine grazie all’inserzione di nuovi treni della linea 1 della metropolitana e all’apertura della linea 6 che sarà operativa dall’anno prossimo. L’obiettivo finale ed essenzialistico è quello di diminuire il traffico e di spronare le persone, grazie all’efficienza dei nuovi sistemi, ad utilizzare i mezzi su ferro”. 

PUBBLICITÀ

Il nuovo uso dei monopattini 

Con l’intento di istituire una serenità stradale subentrano specifiche regole che normano l’uso dei monopattini. Vi sarà l’obbligo di casco, targa e assicurazione. Nel caso in cui una di queste regole non venga osservata la pena individuerà una sanzione da 100 a 400 euro. I monopattini in sharing non potranno godere del movimento in aree non consentite. Quelli non muniti di freno su entrambe le ruote e non provvisti di frecce dovranno pagare una multa tra 200 e 800 euro. Per quanto riguarda invece i monopattini elettrici a noleggio è imposto il divieto di uscire fuori dalla città. Verrà applicato un sensore che bloccherà automaticamente lo sharing nel caso in cui i confini venissero oltrepassati.

Regole delle strada molto più severe 

Sulla scorta della fissazione dei nuovi obiettivi da raggiungere per conseguire maggiore sicurezza in ambito stradale subentrano regole molto più rigide. Tra queste quelle che dispongono la sospensione della patente riguardano l’uso del cellulare quando si è alla guida, la constatazione di stato di ebbrezza e la sottoposizione a droghe. Non sarà neanche necessario comprovare l’alterazione, basterà risultare positivi al test salivare. Oltre al ritiro della patente conseguirà il divieto di richiederla per i tre anni a seguire. In caso della recidiva la patente sarà revocata perennemente.

L’istallazione dell’Alcolock. Cos’è? 

Al fine di evitare l’insorgere di incidenti stradali provocati dall’abuso di alcol viene studiato e approvato uno stratagemma interessante. Il codice della strada propone l’installazione dell’alocolock a tutti coloro che hanno già presentato una condanna per guida in stato di ebbrezza. Questo strumento funge da etilometro on the road. Il guidatore dovrà soffiare al suo interno appena seduto sul sedile. Se il tasso calcolato non sarà idoneo e quindi superiore allo zero, il motore del veicolo non si accenderà. Ulteriore precauzione dispone l’impossibilità da parte dei neopatentati di mettersi alla guida di veicoli di grossa cilindrata prima dei tre anni di guida. Non si esclude che in futuro potrebbe essere introdotto un patentino supplementare. 

Nuove norme: Safety Car 

Saranno imposte con rigore delle sanzioni per coloro che guideranno contromano e si faranno promotori di una sosta selvaggia. Anche chi supererà i limiti di velocità o passerà con il rosso guidando senza cintura di sicurezza e non possedendo il seggiolino per i bambini dovrà fare i conti con multe salate. In caso di sorpasso è obbligatorio mantenere 1 metro di distanza sia su strade urbane sia extraurbane, quando si sorpassa un ciclista. Ci saranno inoltre molti più controlli e segnaletiche ai passaggi di livello. Infine saranno introdotte norme sulla disciplina delle zone a traffico limitato e verranno concessi chiarimenti sugli autovelox. I ragazzi che si presteranno all’educazione stradale riceveranno un bonus di due punti sulla patente. Per ottenerli sarà necessario frequentare dei corsi sulla sicurezza che verranno organizzati dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Elena uccisa a soli 5 anni, mamma condannata a 30 anni di carcere

La prima Corte d'assise di Catania ha condannato a 30 anni di reclusione Martina Patti, la 25enne rea confessa...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ