E’ morto Flavio Bucci, l’indimenticabile Ligabue in tv: aveva 72 anni

E’ morto Flavio Bucci, il grande interprete noto per il personaggio televisivo di Ligabue e decine di film come “Il Marchese del Grillo”. Bucci da alcuni anni risiedeva a Passoscuro, sul litorale romano. Nato da una famiglia molisano-pugliese originaria di Casacalenda in provincia di Campobasso, e di Orta Nova in provincia di Foggia, si è formato professionalmente presso la Scuola del Teatro Stabile di Torino. A trovare Flavio Bucci stamane attorno alle 9 privo di vita e riverso sul pavimento della casa di Passoscuro una persona che aveva accesso all’alloggio e che poi ha dato l’allarme. Inutili i soccorsi da parte del personale del 118 arrivato sul posto. L’attore, che aveva 72 anni, era già morto.

Tra i suoi ruoli più popolari, il prete Don Bastiano in Il marchese del Grillo di Mario Monicelli (1981), Tex e il signore degli abissi (1985), Secondo Ponzio Pilato (1987), Teste rasate (1993), Il silenzio dell’allodola (2005). Tra i suoi ultimi lavori, Il divo di Paolo Sorrentino (2008).

La notizia è stata diffusa dal sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, con un post sul suo profilo Facebook: «Quando un artista se ne va lascia sempre un gran vuoto. Mi dispiace molto della scomparsa dell’attore Flavio Bucci, che da anni risiedeva a Passoscuro. Tutti lo ricordano in alcuni suoi ruoli memorabili in film altrettanto indimenticabili: penso al ‘Marchese del Grillò, accanto a Sordi, a “Suspiria” del maestro del terrore Dario Argento, a “Il divo” di Paolo Sorrentino, solo per citarne alcuni. Un grande caratterista, di quelli che hanno fatto grande la cinematografia italiana. Esprimo le condoglianze mie e dell’Amministrazione ai familiari e amici».