Nas controllano pasticcerie, pescherie e macelleria a Napoli: sequestrati 4 quintali di alimenti

Immagine di repertorio

Nei giorni 11 e 12 gennaio scorsi, in Napoli, nel corso di un’attivita’ programmata col personale dell’ASL NAPOLI 1 CENTRO-DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE, militari del NAS hanno proceduto al controllo congiunto Di alcune attivita’/esercizi commerciali, a conclusione delle cui verifiche e’ emerso quanto indicato per ciascuno di essi:
1) in una pasticceria, con annesso laboratorio, ubicata in zona Posillipo, si e’ proceduto a
sequestrare 90 kg di prodotti dolciari privi di rintracciabilita’ alimentare, e a prescrivere alla
parte la risoluzione di carenze igienico sanitarie e strutturali;

2) in un laboratorio di produzione pasticceria e gastronomia, anch’essa ubicata nei pressi del lungomare del Capoluogo, si e’ proceduto a sequetrare 400 kg di alimenti privi di
rintracciabilita’, e a prescrivere alla parte la risoluzione di carenze igienico sanitarie e
strutturali;

3) in un laboratorio di produzione pasticceria e gastronomia, operante nella zona di Posillipo, si e’ proceduto a sequestrare 40 kg di alimenti privi di rintracciabilita’, e a prescrivere alla parte la risoluzione di carenze igienico sanitarie e strutturali;

4) ad una pescheria, in zona Mergellina e’ stata notificata una diffida per la presentazione dei documenti autorizzativi;

5) in un’altra pescheria, anch’essa ubicata in zona Mergellina, si è proceduto al sequestro
sanitario con immediata distruzione di 10 kg prodotti ittici, per la mancata detenzione di
documentazione inerente alla rintracciabilita’ alimentare;

6) in una macelleria in zona Chiaia, si e’ provveduto ad impartire prescrizioni sotto l’aspetto
igienico sanitario.

 

I NOMI NON SONO STATI FORNITI POICHE’ GLI ACCERTAMENTI DEL NAS SONO ANCORA IN CORSO