Lina lotta tra la vita e la morte, la sorella di Natalia era incinta al settimo mese

natalia boccia lina sorella incidente san giuseppe vesuviano

La sorella di Natalia Boccia sta lottando tra la vita e la morte all’ospedale di Nola. Purtroppo stanotte anche Lina è stata travolta dall’auto guidata dal 18enne. Poco prima del terribile impatto la comitiva delle ragazze stava chiacchierando fuori ad un negozio a San Giuseppe Vesuviano.

IL PARTO PREMATURO

Nei terribili momenti del ricovero la 34enne ha dato alla luce la figlia, infatti, Lina era al settimo mese di gravidanza. Adesso la piccola è ricoverata all’ospedale di Sarno, sfortunatamente anche le condizioni della neonata destano preoccupazione.

L’INCIDENTE DI NATALIA

Stamattina i carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano insieme al Nucleo Radiomobile della Compagnia di Nola arrestavano per omicidio stradale un 18enne napoletano. Stanotte il ragazzo era alla guida di un’utilitaria in compagnia di un amico. Insieme percorrevano via Ottaviano quando il giovane conducente perdeva il controllo della vettura, travolgendo una comitiva di 6 ragazzi.

Quindi i carabinieri sequestravano l’auto. In queste ore stanno ricosturendo la dinamica l’incidente in cui ha perso la vita Natalia. Il 18enne è negativo ai test alcolemici e tossicologici, ma ora è agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. I documenti della vettura risultano in in regola.

 

IL CORDOGLIO DEL SINDACO LUCA CAPASSO

A nome delle cittadine e dei cittadini di Ottaviano, esprimo la vicinanza alla comunità di San Gennaro Vesuviano, colpita nella notte da un terribile lutto. Abbracciamo forte la famiglia della vittima, la giovane Natalia, e dei ragazzi feriti: l’affetto di tutti noi possa contribuire ad alleviare, seppure in minima parte, questo assurdo dolore. Il Signore, inoltre, protegga la bambina che una delle donne ferite ha dato alla luce stanotte e che rappresenta la speranza alla quale aggrapparsi in questi momenti così difficili

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.