Funerali del capo della Municipale di Scampia, oggi l’ultimo saluto a Ciro

Ciro Collimoro

Sono in corso le esequie del capitano Ciro Colimoro, il comandante dei vigili urbani di Scampia morto tragicamente ieri pomeriggio a Fuorigrotta a causa di un malore accusato mentre viaggiava sulla sua auto privata, almeno è questo quanto emerso sino ad ora. La cerimonia è iniziata 16.30 alla Parrocchia Santissima Desolata di via Maiuri, nel quartiere Fuorigrotta.

Alle esequie partecipano, oltre a parenti e amici, esponenti della giunta e dell’amministrazione comunale di Luigi de Magistris, dell’Ottava Municipalità Scampia-Piscinola-Marianella-Chiaiano dove Colimoro operava (era competente territorialmente anche a Miano, Settima Municipalità) nonché i vertici del Corpo della Polizia municipale di Napoli.

I messaggi di cordoglio

Intanto, sono diversi i messaggi di cordoglio arrivati dopo la notizia della tragica scomparsa del comandante Ciro Colimoro. Alessandra Clemente, assessore con delega alla Polizia municipale ricorda come con il comandante, che aveva 66 anni, «abbiamo portato avanti gli interventi e le strategie più disparate. Dai pattuglioni integrati con le altre forze dell’ordine per il controllo del territorio, ai progetti di sicurezza integrata della città con players internazionali. Dal perseguimento dei reati ambientali all’abbattimento di opere abusive.

Ciro Colimoro era uno di quelli che non si tirava mai indietro. Riposa in pace. La città ti è grata per il tuo lavoro» conclude la Clemente dichiarando come la morte di Colimoro l’abbia «riempita di dolore». «Come presidente della Commissione Polizia Locale – è il messaggio della consigliera comunale Laura Bismuto – ci tengo ad esprimere il mio più sentito e profondo dolore per la morte di Ciro Colimoro». Il presidente dell’Ottava Municipalità Apostolos Paipais parla della morte del comandante come di una «grave perdita».