32.4 C
Napoli
martedì, Luglio 23, 2024
PUBBLICITÀ

Omicidio Sacchi, la fidanzata aveva una relazione con il pusher e amico d’infanzia di Luca

PUBBLICITÀ

I genitori di Luca dubitavano di lei e probabilmente avevano ragione. Le indagini sull’omicidio Sacchi proseguono ed emergono particolari e la cronaca nera si tinge di rosa. Anastasiya Kylemnyk ed il Giovanni Princi, amico di infanzia di Luca, erano molto più che semplici conoscenti. «Il rapporto tra Anastasiya ed il pusher andava oltre la mera complicità criminale». A confermalo, nell’ordinanza è la stessa Procura, che fa riferimento a frequenti contatti telefonici tra la fidanzata di Sacchi ed il pusher annotati dai detective durante le indagini. Il loro rapporto andava ben oltre la simpatia, con uno scambio di dolci sms a tutte ore del giorno e della notte tra i due. Insomma, una relazione alle spalle di Luca che ha portato quest’ultimo ad essere barbaramente ucciso.

Il 23 ottobre scorso,  Anastasiya Kylemnyk ha infilato 70mila euro nello zaino rosa e si è incamminata insieme al povero Luca, completamente all’oscuro di tutto, secondo la procura di Roma.

PUBBLICITÀ

La 25enne babysitter ucraina, fidanzata di Luca Sacchi, è stata sottoposta cautelarmente all’obbligo di firma tre volte a settimana. In cella è invece finito Giovanni Princi, insieme al grossista di droga. Marcello De Propris accusato anche di concorso in omicidio per aver fornito l’ arma del delitto a Valerio del Grosso e Paolo Pirino.

Omicidio Sacchi, la fidanzata aveva una relazione con il pusher e amico d’infanzia di Luca

Il 23 ottobre scorso,  Anastasiya Kylemnyk ha infilato 70mila euro nello zaino rosa e si è incamminata insieme al povero Luca, completamente all’oscuro di tutto, secondo la procura di Roma.

La 25enne babysitter ucraina, fidanzata di Luca Sacchi, è stata sottoposta cautelarmente all’obbligo di firma tre volte a settimana. In cella è invece finito Giovanni Princi, insieme al grossista di droga. Marcello De Propris accusato anche di concorso in omicidio per aver fornito l’ arma del delitto a Valerio del Grosso e Paolo Pirino. 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Dries Mertens cuore partenopeo: “Quando smetterò di giocare verrò ad abitare a Napoli per sempre”

Dries, Ciro, Mertens torna a parlare di Napoli e lo fa in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport....

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ