Paura al supermercato nel Napoletano, pugni in testa alla moglie

I carabinieri della sezione radiomobile di Pozzuoli hanno tratto in arresto per “stalking” un 61enne già noto alle forze dell’ordine. Nonostante una condanna per maltrattamenti in famiglia non aveva smesso di vessare e perseguitare la ex moglie.  Recentemente l’aveva aggredita verbalmente e colpita con un pugno alla testa in un supermercato dove l’aveva incontrata.

La donna aveva allora sporto denuncia ai carabinieri raccontando anche di recenti appostamenti sotto casa e di telefonate e messaggi molesti, minacciosi e ingiuriosi.
L’uomo nel frattempo ha continuato a perseguitarla così l’ultima volta che si è appostato sotto casa lei ha chiamato il 112 chiedendo aiuto ai carabinieri. I militari lo hanno bloccato mentre urlava insultandola e la minacciava di morte. Lo hanno arrestato in flagranza per atti persecutori e tradotto in carcere.