Racket al venditore di spighe, poi investe un giovane nella fuga arrestato a Portici
Racket al venditore di spighe, poi investe un giovane nella fuga arrestato a Portici

Racket al venditore di spighe, poi investe un giovane nella fuga: arrestato a Portici. Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Portici- Ercolano, su disposizione della Centrale Operativa, intervenivano in piazza San Pasquale per la segnalazione di un’aggressione a scopo estorsivo. I poliziotti, giunti sul posto, venivano avvicinati da un venditore ambulante che raccontava, poco prima, l’arrivo di un uomo che chiedeva gratuitamente “due spighe”. Dopo il rifiuto l’ambulante veniva minacciato e colpito con schiaffi e pugni. Inoltre, poco dopo, l’aggressore si ripresentava dal venditore armato di una grossa sega, un arpione uncinato ed un bastone con cui tentava di aggredire nuovamente il commerciante.

VOLEVA LE SPIGHE GRATIS POI L’ARRESTO

Gli agenti, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, rintracciavano l’uomo al Porto Granatello dove, a bordo di un’auto, aveva appena investito un giovane. Quindi arrestavano, con non poche difficoltà Maurizio De Miranda. Il 47enne è accusato di tentata estorsione, porto abusivo di armi, percosse, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale. Infine soccorse entrambe le vittime dal personale del 118.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.