Racket per il clan Mazzarella, azzerato il gruppo Perez-Iodice di Santa Chiara

Stese e intimidazioni a Napoli, c’è una prima risposta investigativa da parte dello Stato al clima di tensione che è sceso sul centro di Napoli nelle ultime ore. La Dda del capoluogo partenopeo ha firmato tre decreti di fermo a carico di tre soggetti orbitanti nella zona di Santa Chiara e nati come ‘costola’ dei Mazzarella.

Si tratta di Antonio Iodice, Pietro Perez e Marco De Martino. L’accusa per i tre è di estorsione: sarebbero loro i ‘registi’ del clima di tensione che da mesi nel centro storico culminato con la bomba a Sorbillo (non il reale obiettivo), ci sarebbero sempre loro dietro una precisa strategia finalizzata ad occupare gli spazi lasciati vuoti dagli altri clan.