Colpo da 200mila euro a Napoli, rapina in stile ‘Arancia Meccanica’

colpo a napoli

Colpo da 200mila euro a Napoli, rapina in stile ‘Arancia Meccanica’. Erano da poco passate le ore otto quando tre malviventi, con il volto travisato da passamontagna, sono entrati in azione all’interno di un condominio di via Villanova, a Posillipo, Napoli. Nell’abitazione l’unica persona presente una 33enne georgiana che lavora come colf per una famiglia di professionisti. I tre, come riportato dal sito de IlMattino, hanno messo a segno il colpo legando la governante mani e piedi ad una sedia con dei cavi di fili elettrici. Poi hanno razziato tutti i valori e i beni presenti nell’abitazione.

I malviventi, probabilmente, sapevano dove e quando colpire. Conoscevano le abitudini della famiglia di Napoli, mettendo a segno il colpo durante  un viaggio dei due fuori regione. La rapina, stando a prime valutazioni, ammonterebbe a circa 200mila euro tra contanti, gioielli e altri valori custoditi in casa. Un colpo da professionisti, che – questo è ora il sospetto sul quale stanno lavorando gli uomini della Squadra mobile di Napoli – avrebbero agito grazie a soffiate e informazioni di qualcuno che conosceva luoghi e abitudini. E soprattutto la trasferta fuori città della coppia dei residenti.

A scoprire e soccorrere la colf, sul terrazzo di Napoli, sono stati i poliziotti del commissariato Posillipo. La colf, dopo essere stata liberata, è stata trasportata in ospedale, al Fatebenefratelli di Napoli. La donna ha riportato escoriazioni ai polsi e alle caviglie con i fili elettrici. Poco dopo è stata dimessa. Indagini a 360 gradi, che non escludono alcuna pista. La Scientifica ha anche acquisito le telecamere di videosorveglianza di alcuni palazzi della zona.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.