reddito di cittadinanza
Foto di repertorio

Aveva percepito il reddito di cittadinanza da marzo allo scorso novembre nonostante avesse ben 5 auto a lui intestate. Nei guai un cittadino di Scavati che ora andrà a processo per truffa. L’imputato, riporta Il Fatto Vesuviano, avrebbe ottenuto il sussidio dichiarando il falso nella dichiarazione sostitutiva unica ai fini Isee.

L’uomo avrebbe quindi attestato una situazione economica familiare ben diversa da quella reale, omettendo di comunicare informazioni dovute, nonché giudicate rilevanti ai fini della determinazione del contributo di reddito di cittadinanza. In particolare, avrebbe omesso di essere intestatario di 5 autovetture.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.