Nicola Inquieto è stato considerato l’imprenditore che riciclava i soldi del clan dei Casalesi all’estero, in particolare per conto del boss Michele Zagaria. L’uomo tornerà dalla Romania in seguito al procedimento di estradizione, dopo essere atterrato in Italia dovrà rispondere alle domande dei magistrati della Dda.
Inquieto avrebbe costruito un impero immobiliare insieme al fratello Giusepoe, entrambi hanno subito il sequestro degli immobili. Secondo l’accusa Inquieto ha favorito la latitanza di Zagaria, aiutato anche dal fratello Vincenzo proprietario dell’appartamento bunker di Casapesenna in cui era nascosto il boss dei casalesi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.