casa occupata abusivamente
Sulla sinistra la foto dell'abitazione di Luigi dopo il tentativo di occupazione, a destra foto di repertorio

È lontano da casa perché ricoverato e qualcuno ha tentato per ben due volte di occupargli l’abitazione, un alloggio di edilizia popolare al Corso Marinella a Napoli.

È la storia del sig. Luigi, ricoverato in una clinica privata, dove sta seguendo un percorso riabilitativo conseguente ad un malore. L’uomo ha scoperto che la sua abitazione è stata messa completamente a soqquadro per ben due volte. Sembrerebbe che si tratti di due tentativi di occupazione.

L’appello dei figli

I figli dell’uomo si sono rivolti al Consigliere Regionale di Europa verde Francesco Emilio Borrelli per lanciare un appello:

“Chiediamo aiuto alle istituzioni immediatamente. Nostro padre è assegnatario di una casa popolare a Marianella, purtroppo da qualche mese si è ammalato e ha bisogno di terapie, quindi è ricoverato in una struttura la quale appena sta meglio lo dimette per farlo tornare a casa sua. Purtroppo in 2 giorni gli hanno smontato la casa letteralmente, perché vogliono occuparla, ho chiamato 2 volte i carabinieri e mi hanno detto che se riescono ad entrare è difficile cacciarli e ci hanno consigliato di trasferirci a casa sua per evitare questo. Purtroppo ho una famiglia e un lavoro e per me è difficile spostarmi. Ma la cosa assurda è che noi non siamo tutelati. La casa di nostro padre non si tocca!”.

Il commento di Francesco Emilio Borrelli

“Una storia assurda che descrive un fenomeno che diventa purtroppo sempre più frequente. Noi chiediamo alle istituzioni e alle forze dell’ordine di non sottovalutare il problema e di garantire alle persone oneste i loro diritti. Il sig. Luigi deve conservare la pria abitazione e dove potersi sentire al sicuro altrimenti questo dovrà considerarsi un territorio totalmente in mano ai prepotenti e ai delinquenti”, ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.