Roma. Donna in quarantena trasferita allo Spallanzani

Trasferimento precauzionale allo Spallanzani per un altro dei 56 rimpatriati da Wuhan e in quarantena alla Cecchignola. Si tratta – riferisce una nota del ministero della Salute – di una donna con sola congiuntivite“. “Sebbene negativa al test di nuovo coronavirus 2019-nCoV, è stata trasferita, a titolo precauzionale, all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma per ulteriori accertamenti”, riferisce ancora il ministero.

Sono “buone” le condizioni generali del giovane ricercatore italiano risultato positivo al coronavirus e attualmente ricoverato all’Istituto Spallanzani di Roma. Intanto, però, riparte la quarantena per i 55 connazionali in isolamento alla Cecchignola, che saranno sottoposti con cadenza regolare a nuovi test. E se il direttore scientifico dello Spallanzani Giuseppe Ippolito tranquillizza, poiché “in Italia non c’è circolazione locale del virus”, resta “improbabile” il rischio di contagio da soggetti asintomatici secondo l’epidemiologo Gianni Rezza. “Sto bene, mi sento tranquillo. Al momento non ho alcun disagio particolare”, ha dichiarato il paziente ventinovenne, che al momento presenta una lieve febbre e congiuntivite ed ha iniziato la terapia antivirale.