Regalo di Natale per Eduardo Saltalamacchia: il ras della Pignasecca è stato scarcerato

Il pubblico ministero aveva chiesto per lui una stangata a quattordici anni di reclusione. Stessa richiesta per Gaetano Esposito, Massimo Capasso (mentre per Ciro Burraccione la richiesta era di dodici anni) indicati come i protagonisti della stagione di terrore e intimidazioni alla Pignasecca. E invece questo pomeriggio è arrivato un inatteso regalo di Natale per il ras Eduardo Saltalamacchia (difeso dall’avvocato Leopoldo Perone) che ha incassato soltanto un anno e otto mesi di reclusione con esclusione dell’aggravante mafiosa e soprattutto con la sua scarcerazione. Stessa sentenza per Esposito e Capasso mentre Burraccione ha rimediato un solo anno di reclusione (nel collegio difensivo gli avvocati Carla Maruzzella e Riccardo Ferone).

Si tratta di un risultato giuridicamente clamoroso se si pensa che il pubblico ministero della Dda aveva chiesto per i componenti del gruppo (indicati come responsabili della stagione di tensione tra Montesanto e i Quartieri spagnoli) pene pesantissime. I quattro erano stati arrestati nel febbraio di quest’anno dagli uomini della squadra mobile. Erano accusati di estorsione, rapina e lesioni aggravate dal metodo mafioso: accuse tutte cadute con il ras che torna libero.