I gruppi di genitori No Dad campani stanno valutando la possibilità di mettere in campo diverse azioni per contrastare la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado decisa da Vincenzo De Luca. Lo stop alla didattica in presenza scatterà da lunedì 1 marzo fino al 14 come prevede l’ordinanza emessa oggi dal presidente della Regione. “Prendiamo atto delle ultime determinazioni del presidente della Regione Campania – affermano dal Coordinamento Scuole Aperte Campania – e valuteremo quali azioni intraprendere per tutelare, come sempre, la salute psicofisica dei nostri figli, nonché il loro diritto all’istruzione, equiparando la Campania al resto d’Italia”.

L’ORDINANZA SULLE SCUOLE FIRMATA DA DE LUCA

L’ordinanza del Governatore dispone la chiusura delle scuole in Campania fino al 14 marzo. Nel provvedimento sono state indicate le nuove disposizioni: “E’ sospesa l’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e dei
servizi per l’infanzia (sistema integrato 0-6 anni) nonché delle scuole di ogni ordine e
grado, nonché delle Università. Restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto. In ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza. Si richiamano le Aziende Sanitarie alla puntuale applicazione delle disposizioni
relative alle Azioni di risposta Ricerca e Gestione dei contatti (contact tracing) di cui
alla circolare del Ministero della Salute n.3787/2021(“Aggiornamento sulla
diffusione a livello globale delle nuove varianti SARSCoV2, valutazione del rischio e
misure di controllo“.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.