Secondigliano in ansia per Sabrina: «L’ematoma si sta assorbendo»

Sabrina migliora e le sue condizioni sono sotto stretta osservazione. La ragazza investita due giorni fa è in miglioramento anche se le sue condizioni restano stabili. A dichiararlo il personale medico dell’ospedale Cardarelli e il fratello con un post ripreso anche dal consigliere regionale Borrelli: “Mia sorella per fortuna sta meglio. E’ sempre in coma farmacologico ma l’ematoma al cranio si sta riassorbendo e ormai è fuori pericolo. Siamo stati fortunati, ma poteva essere una tragedia”. Queste le parole del fratello della giovane donna investita lo scorso venerdì al corso Secondigliano. “Era andata al lavoro nella palestra dove insegna. Rientrando verso casa ha attraversato il corso Secondigliano. Un’auto proveniente da Capodichino, che era dietro un bus e provava a sorpassarlo, l’ha presa in pieno. Poi sono arrivati ambulanza e vigili allertati da un passante. Attraversare il corso è diventato pericolosissimo. La settimana scorsa è accaduta la stessa cosa a una donna con carrozzino. In tre mesi otto, nove episodi simili. Non si può andare avanti così”. Il caso di Sabrina D. N. aveva lasciato basiti gli abitanti di Secondigliano che da tempo lamentavano il pericolo costituito dalla mancanza di spartitraffico sul corso. La ragazza, subito dopo l’incidente, era stata trasportata d’urgenza all’ospedale Cardarelli.