Covid. Josi Della Ragione dona il suo stipendio: gara di solidarietà tra i sindaci napoletani

Covid: la challenge dei sindaci napoletani
Nella foto Josi Della Ragione

Emergenza Covid: è partita la gara di solidarietà tra i sindaci napoletani. E’ l’iniziativa lanciata dallo speaker radiofonico Gianni Simioli dalle frequenze di Radio Marte. Il conduttore napoletano ha lanciato una sfida, o meglio una challenge, tra i primi cittadini: donare lo stipendio per aiutari i più deboli. All’appello, partito su iniziativa del sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, hanno risposto “presente” sia Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli, sia Giuseppe Pugliese, primo cittadino di Monte di Procida.

“Ho accettato con piacere l’iniziativa promossa da Gianni Simoli, su Radio Marte, di donare lo stipendio da sindaco in questi mesi difficili. Per aiutare i più deboli. È così partita una bella catena di Sant’Antonio che coinvolge gli amministratori comunali. Un sindaco nomina un altro. Questa mattina – ha affermato il sindaco Della Ragione sui social – ho raccolto il testimone del collega di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, da cui parte l’idea (e che ringrazio), ed, in diretta alla trasmissione “La Radiazza”, ho nominato il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, che ha accettato con egual entusiasmo. Si è innescata una rete virtuosa straordinaria. In queste ore tanti imprenditori, tanti cittadini, mi stanno contattando perché vogliono partecipare. Aiutando chi ha bisogno. L’esempio è diventato contagioso. Meraviglioso”.

Il sindaco Della Ragione, inoltre, ha comunicato di aver riattivato il contro corrente per la raccolta fondi per affrontare l’emergenza covid. “Siamo un popolo solidale, una comunità straordinaria. Da questa tempesta – ha affermato – ci salveremo solo se resteremo uniti. C’è bisogno dell’aiuto di tutti. Forza”.

A Bacoli niente luci di Natale: soldi destinati alle famiglie in difficoltà per il Covid

Quella annunciata questa mattina non è l’unica iniziativa del sindaco della cittadina flegrea. Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco Della Ragione ha annunciato di rinunciare alle tradizionali luci di Natale e di destinare i soldi per aiutare le famiglie in difficoltà a causa del covid o la sanità. “Abbiamo deciso che quest’anno Bacoli non avrà le luci d’artista. Questo Natale il Parco Vanvitelliano, sul lago Fusaro, e la Villa Comunale, sul lago Miseno, non saranno illuminati da pupazzi, renne, stelle, alberi. Nessun giardino incantato, nessuna folla. Allo stesso tempo, abbiamo deciso di stanziare 60.000 euro per far fronte alla povertà sempre più diffusa in questa seconda ondata della pandemia di Covid. Aiuteremo i più deboli, le famiglie in difficoltà, mamme e papà che non stanno lavorando a causa delle nuove chiusure. Sarà un Natale solidale, più del solito. Affronteremo anche questa tempesta. Uniti, come un’unica squadra, ne usciremo a testa alta. Dobbiamo stringere i denti. Dobbiamo resistere. Forza”.