Presunto stupro nella Circum, la Cassazione respinge il ricorso della Procura: decisa la sorte dei tre giovani accusati

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso della Procura di Napoli contro la scarcerazione di uno dei tre giovani indicati da una 24enne quali autori della presunta violenza sessuale subita lo scorso 5 marzo nell’ascensore della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano.

I giudici della Cassazione hanno accolto la richiesta del pg formulata ieri nel corso dell’udienza sul ricorso dei pm napoletani contro la prima delle tre distinte decisioni del Tribunale del Riesame che ha rimesso in libertà i tre giovani, ritenendo non credibile il racconto della ragazza. Il primo ricorso discusso è relativo alla posizione di Alessandro Sbrescia, 18 anni, difeso dagli avvocati Eduardo Izzo e Giuseppina Rendina, destinatario lo scorso 8 marzo di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere poi annullata dal Riesame il 21 marzo.