Usano le banconote rapinate in banca, arrestato ladro di Giugliano. NOME

I Carabinieri di Giugliano hanno tratto in arresto Giuseppe Palma, giuglianese classe 1982, destinatario di 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse rispettivamente dal GIP del Tribunale di Benevento e dal GIP del Tribunale di Vallo della Lucania.
L’uomo, difeso dall’avvocato Luigi Poziello, è indagato per aver commesso 2 rapine aggravate ad istituti di credito e si era reso irreperibile dallo scorso maggio. È stato tradotto presso il carcere di Poggioreale ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria che lo interrogherà nelle prossime ore.
La prima rapina a Pagliare Del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, commessa  il 10.05.2019 alla filiale della Banca Popolare di Bari. Sono indagati anche Di Domenico Gianluca, Pisani Giuseppe e Russo Giuseppe.
I giovani sono stati incastrati da intercettazioni telefoniche e dai gps delle autovetture utilizzate per le rapine, dall’utilizzo di banconote “civetta”, cioè contrassegnate, utilizzate dalla Banca Popolare di Bari e sequestrate ai rapinatori.
La seconda rapina aggravata commessa a Vallo della Lucania, all’istituto di credito cilentano, indagato con Varriale Antimo e Cairo Francesco, a fine Maggio scorso. In quel caso i presunti correi di Palma furono tratti in arresto, mentre lui riuscì a scappare ed a nascondersi fino ad oggi, quando è stato scovato dai carabinieri di Giugliano.