In provincia di Napoli la centrale delle targhe false: 7 mila ‘repliche’ sotto chiave

Mercoledì pomeriggio personale del Commissariato di Castellammare di Stabia ha  fatto irruzione in un terraneo della cintura stabiese dove sono state rinvenute circa 7.000 targhe per veicoli, soprattutto straniere, di cui alcune già pronte per essere immesse sul mercato clandestino, ed altre totalmente in bianco nonché cliché, stampi ed una pressa.

Lì gli agenti hanno trovato, intento alla produzione,  A.A., un 24enne con precedenti di polizia; la disponibilità dell’immobile, invece, è stata ricondotta a G.C., un 32enne con  precedenti specifici di polizia. Entrambi sono stati denunciati per  falsità materiale.