E’ durata meno di quattro mesi la libertà di Carmela D’Amico. Sorella di Nunzia ‘a Passillona del rione Conocal di Ponticelli uccisa il 10 ottobre 2015 nell’ambito della guerra con i De Micco. I carabinieri della stazione di Ponticelli hanno notificato ieri alla donna un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale presso la Corte di appello di Napoli. Secondo il dispositivo la D’Amico dovrà scontare due anni e sei mesi di reclusione per reati commessi nel 2013 a Napoli in materia di droga, con l’aggravante del metodo mafioso. La condanna è divenuta definitiva e così per la donna si sono aperte le celle del carcere di Santa Maria Capua Vetere. La D’Amico era stata arrestata nel maxi blitz contro i ‘Fraulella’ del 2103 poi i suoi legali, gli avvocati Domenico Dello Iacono e Mirella Baldascino, erano riusciti a far accogliere un’istanza di scarcerazione per la donna.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.