Toro in fuga dal macello, abbattuto a colpi di pistola nel Casertano

toro carabinieri pignataro maggiore
Toro in fuga (ANSA)

Attimi di panico a Pignataro Maggiore, nel Casertano, dove un toro, fuggito probabilmente da un macello di un Comune vicino, ha imboccato le strade del centro, correndo all’impazzata, fino a quando i carabinieri lo hanno soppresso con alcuni colpi di pistola. L’animale, sebbene gravemente ferito, ha continuato la sua corsa ed è poi stramazzato sull’uscio di un’abitazione. Secondo numerosi testimoni, il toro avrebbe tentato di sfondare i portoni delle case mettendo in pericolo passanti e persone in auto. (ANSA).

PRIMA DEL TORO C’E’ STATA LA MUCCA

A Ragusa una mucca è stata uccisa a colpi di pistola dalle forze dell’ordine. Lo dice l’animalista Enrico Rizzi che annuncia un esposto alla procura. L’animale camminava spaventato fra le auto. “Sul posto decine di agenti fra Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia locale, vigili del fuoco. Neanche se fosse in atto la caccia al peggior criminale d’Italia- dice Rizzi – Presenti anche i veterinari della Asp locale, ma nessuno ha pensato di spararle un anestetico. L’uomo come al solito, ha trovato la soluzione più veloce e vigliacca. Farla fuori per evitare seccature. Queste scene non sono degne di un Paese che si ritiene civile”. (ANSA).