18.5 C
Napoli
martedì, Aprile 16, 2024
PUBBLICITÀ

Tre furti in 5 giorni al liceo Cirillo di Aversa, il preside: “Rubano il futuro ai nostri ragazzi”

PUBBLICITÀ

Escalation di furti al liceo classico e musicale ‘Domenico Cirillo’ di Aversa. Tra giovedì a martedì, infatti, sono avvenuti tre raid presso l’istituto situato in via Ettore Corcione. I ladri hanno portato via i soldi dai distributori automatici e alcuni computer. Sui colpi indagano le forze dell’ordine: ad agire, forse, la stessa banda.

La ricostruzione dei furti al liceo Cirillo di Aversa

Il primo furto è avvenuto la notte tra giovedì e venerdì, mentre la città di Aversa era distratta dai festeggiamenti per lo scudetto, circa all’una di notte. Dei ragazzi di passaggio avrebbero anche visto uno dei malviventi, incappucciato, che camminava nei pressi dell’edificio. I malviventi hanno forzato i distributori automatici situati al primo piano e portato via le monete. Stessa scena si è ripetuta tra domenica e lunedì. I ragazzi, la mattina dopo, hanno dovuto aspettare la fine dei rilievi della Polizia prima di poter accedere a scuola e fare regolarmente lezione. L’ultimo furto, invece, è avvenuto la notte tra lunedì e martedì. Il danno è stato più importante: all’appello mancavano ben 25 computer dalle classi. I ladri, secondo la ricostruzione, sarebbero entrati dalla finestra di una delle aule situate sul retro del liceo. L’azione reiterata segue il furto della scorsa settimana alla Gaetano Parente, avvenuto con modalità simili sempre ad Aversa, il che fa pensare che gli episodi siano tra loro correlati.

PUBBLICITÀ

“La scuola è stata mancata di rispetto”

Emblematiche le parole di Mara Pezzella, rappresentante della consulta provinciale della scuola di Aversa. Sul suo profilo Instagram scrive un pensiero condiviso da gran parte degli studenti: “Stamattina aspettavo il suono della campanella con le auto della polizia per la terza volta in una settimana. Mi si sono avvicinati diversi ragazzi e ragazze che mi chiedevano spiegazioni quasi senza stupore, come se fosse una cosa normale. Ma quanto è normale che ragazzi e ragazze dai 14 ai 18 anni circa debbano entrare a scuola con la presenza di forze dell’ordine? (…) Chiunque abbia rubato i computer, svuotato i distributori e sfasciato alcuni ambienti del mio amato Liceo, deve sapere che il suo gesto non si limita a un danno economico. La Scuola è stata mancata di rispetto, un luogo di cultura, educazione, condivisione, è questo a farmi indignare. Ma la cosa che più mi ferisce è che a nessuno importi. (…) La mia piena solidarietà va al Dirigente, agli insegnanti, al personale, a tutti noi studenti e al mio caro Cirillo. Con l’auspicio che da domani possiamo attendere la campanella solo in compagnia dei nostri compagni.” Anche il dirigente scolastico Luigi Izzo si è espresso: “Rubano il futuro ai nostri ragazzi“. Il sindaco di Aversa Alfonso Golia: “Siamo vicini al preside e a tutta la comunità scolastica del liceo ‘Cirillo’ oggetto, ancora una volta, di furti“.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Emma Marrone a Le Iene: “No fecondazione per donne single? Una str***ata enorme”

Emma Marrone senza filtri a Le Iene. La vincitrice di Amici e Sanremo 2012, si racconta come sempre senza filtri e...

Nella stessa categoria