Vongole pericolose per la salute, tracce di batteri: attenzione a quando cucinate lo spaghetto

Tracce di Escherichia Coli riscontrate in un campione di vongole, prelevate in mare ed analizzate dall’istituto zooprofilattico di Ancona. È stata emessa lo scorso 5 agosto un’ordinanza dall’Asur, ancora in vigore, per vietare la raccolta di tutti i molluschi bivalvi vivi anche se il campione analizzato riguardava solo le vongole. Lo scorso 30 luglio sono stati prelevati alcuni esemplari del tipo chamelea gallina di fronte al mare di Senigallia.

. Ancora un altro colpo sferzato al mercato nero delle vongole dalla guardia costiera di Giulianova che, a ridosso del periodo di Ferragosto in cui aumenta esponenzialmente la richiesta e il consumo di quello che è un prodotto d’eccellenza del territorio, porta a segno un altro sequestro di 150 chili di prodotto pronto ad essere immesso sul mercato privo di ogni controllo sanitario e di ogni forma di certificazione della provenienza.
Il blitz è scattato nel cuore della tarda serata di alcuni giorni addietro a Tortoreto, dopo diverse ore di appostamento ad opera di una squadra composta da militari degli uffici della Guardia Costiera di Roseto, Silvi, Martinsicuro e Tortoreto. Le vongole erano state occultate prima in mare, e poi portate in spiaggia dove erano state lasciate per diverse ore in attesa di essere recuperate nel cuore della notte.
Proprio mentre il pescatore le caricava su una carriola, sono intervenuti nell’ombra i militari che lo hanno fermato e identificato. Oltre al sequestro, sono scattate pesanti sanzioni nei confronti del pescatore.