22.7 C
Napoli
lunedì, Maggio 16, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

QUALIANO, OK AL PIANO REGOLATORE
Parere favorevole del comitato tecnico regionale



QUALIANO. Disco verde al Piano regolatore di Qualiano. Il comitato tecnico regionale ha espresso parere favorevole al nuovo Prg del Comune. Il progetto prevede la costruzione di oltre 4mila vani, da aggiungersi ai 29mila già esistenti. «E’ stato superato lo scoglio maggiore – dice l’assessore ai Lavori Pubblici, Domenico Di Domenico – Ora aspettiamo l’ok dal consiglio provinciale: entro settembre il Piano dovrebbe essere approvato definitivamente. Poi spetterà alla Regione farlo entrare in vigore attraverso un decreto».

Lungo e tormentato l’iter burocratico del nuovo Prg: più volte la Provincia ha richiesto carteggi e pareri che mancavano agli atti, rallentando inevitabilmente la procedura. «Il traguardo, adesso, sembra davvero vicino», dicono in Municipio.

L’ultimo piano regolatore fu approvato nel 1956. Si chiamava ancora «programma di fabbricazione». In quarantotto anni l’assetto della cittadina è cambiato parecchio. «L’incremento edilizio è avvenuto in tempi rapidi – si legge nel documento – senza una politica di progettazione ed in gran parte attraverso l’abusivismo, che ha impedito il costruirsi di veri e propri luoghi urbani attrezzati». L’ok della Regione ha riacceso le aspettative di costruttori e artigiani locali i cui entusiasmi iniziali si sono andati via via spegnendo nel labirinto di cavilli burocratici della vicenda. «E’ da vent’anni che si parla del nuovo Piano regolatore», precisano le associazioni di categoria. Sono stati in molti a prendere in mano la patata bollente della questione. Ed ogni volta, l’assessore di turno all’Urbanistica – in amministrazioni Dc prima, di pentapartito e di centrodestra poi – ha portato il suo contributo, fatto un passo per realizzare questo nuovo strumento di progettazione. «Vogliamo uno sviluppo sostenibile – riprende l’assessore Di Domenico – inteso come sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere le possibilità ed i diritti delle generazione future, privilegiando l’obiettivo di una crescita qualitativa. Il Prg ci consente finalmente di disciplinare il territorio in maniera corretta, nel campo dell’edilizia privata ma non solo. Attraverso questo strumento – prosegue – si definiscono non solo le linee e la tipologia di sviluppo urbano, ma anche e soprattutto si delinea una previsione di crescita economica e produttiva: il piano, infatti, è un vero e proprio catalizzatore delle dinamiche economiche e sociali del sistema locale».

Il nuovo Prg prevede l’adeguamento funzionale delle aree intensamente edificate, l’espansione della zona residenziale in località «Cardinale», la realizzazione di un asse di supporto industriale e il potenziamento della mobilità pubblica. In cantiere anche il nuovo mercato ortofrutticolo, l’ospedale, le strutture per lo sport e il tempo libero e gli istituti superiori.


UF IL MATTINO 5 AGOSTO 2004



http://ilmattino.caltanet.it/hermes/20040805/CIRC_NORD/CAMPANIA/SIN.htm

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Paura in ospedale, bimbo di un anno in condizioni disperate: ipotesi maltrattamenti in famiglia

Un bambino di un anno è ricoverato all'ospedale di Perugia dopo essere giunto in pronto soccorso in arresto cardiaco e in ipotermia. Indagini in...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria