Giuseppe Orefice
Giuseppe Orefice

E’ ancora ricoverato in gravi condizioni Giuseppe Orefice, ferito in un agguato nel fine settimana. Il giovane di 20 anni è rimasto ferito in modo grave da un colpo di pistola a Castello di Cisterna, in via Nino Taranto, nel complesso di palazzine popolari noto come “legge 219”. Orefice, raggiunto da un proiettile a un polmone, è trasportato da alcuni familiari presso l’ospedale di Nola dove è ricoverato con prognosi riservata.

I carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna indagano per ricostruire la dinamica della sparatoria. Nella zona non ci sono telecamere di sorveglianza. Sul posto i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’agguato sentendo amici e familiari. Stanno anche scandagliando il suo telefono, chat, messaggi per capire frequentazioni oppure se avesse appuntamento con qualcuno. Nel frattempo si stanno cercando anche telecamere pubbliche e private della zona per vedere se vi sono frame utili alle indagini e a risalire ai responsabili dell’agguato.

Gli inquirenti stanno indagando sui legami familiari di Orefice, che sembra legato ad ambienti non certo limpidi. Della famiglia del giovane Orefice si occupò, per altri motivi (vivevano in un alloggio di emergenza in un centro commerciale) anche la trasmissione di Striscia la notizia https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/vivere-in-un-centro-commerciale_28452.shtml?fbclid=IwAR3qHb1Wf3TeF6_vlLj1uB3RGnbfZCwp3zXXbAnTk9mWHs-45fiswT0x14I)

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.