9.3 C
Napoli
giovedì, Febbraio 22, 2024
PUBBLICITÀ

La camorra torna ad uccidere nel Napoletano, Alfonso attirato in trappola e trucidato in strada

PUBBLICITÀ

Agguato di stampo camorristico a Torre Annunziata. Erano da poco passate le 21.30 quando in corso Umberto I, la principale strada che attraversa il comune oplontino, si è scatenato l’inferno. Secondo le prime testimonianze un killer avrebbe sparato almeno sei, sette colpi all’indirizzo di un 24enne che era in strada. Per la vittima dell’agguato non c’è stato scampo. Si chiamava Alfonso Fontana ed era originario di Castellammare di Stabia.
Il sicario ha fatto perdere le proprie tracce a bordo di uno scooter guidato da un complice.

Sul posto immediato l’arrivo di un’ambulanza e di numerose auto delle forze di polizia; il delitto è avvenuto a poche centinaia di metri dal tribunale di Torre Annunziata. Inutili i soccorsi. A perdere la vita un pregiudicato della vicina Castellammare di Stabia.

PUBBLICITÀ

A indagare i carabinieri del nucleo investigativo della locale compagnia, che hanno raccolto le prime testimonianze e acquisito le immagini delle telecamere della videosorveglianza di un distributore di benzina e dei negozi davanti ai quali è avvenuto il raid di morte. Si indaga su passato, relazioni e parentele della vittima. La pista battuta in queste ore è quella della vendetta trasversale. L’indagine è coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli.

Il giovane, lontano dal suo territorio, è uno dei rampolli dei “Fasano”, famiglia di camorra della zona dell’Acqua della Madonna di Castellammare. Nel 2018 il giovane era stato condannato, a quattro anni e mezzo, con altri componenti della sua famiglia, per una sparatoria sul lungomare di Castellammare avvenuta il 10 dicembre del 2016.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo investigativo del Gruppo di Torre Annunziata per i primi accertamenti. Vano l’intervento degli operatori sanitari. Il giovane è morto sul colpo e non si è potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul posto sono accorsi anche alcuni familiari della vittima.

Dinamica e matrice dell’omicidio sono ancora da chiarire ma va sempre più accreditandosi l’ipotesi che si sia trattato di una vera e propria “trappola”.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Il ruolo di hostess e promoter ad eventi e fiere

Per rappresentare efficacemente un brand, anche di una piccola azienda, nel corso di un evento promozionale, di una fiera...

Nella stessa categoria