29.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Allarme per la ‘medusa bussola’: mal di testa, debolezza, vertigini e perdita di coscienza


In tutto l’Adriatico settentrionale si sta diffondendo la “medusa bussola” il cui contatto può provocare vesciche, mal di testa, debolezza, vertigini e perdita di coscienza. Fino ad ora esperti e “bagnanti” avevano avvistato questo particolare e pericoloso “tipo” di medusa solo nell’Oceano Atlantico ad oggi pare però esser arrivata fino alle coste Adriatiche.

Le caratteristiche della medusa bussola

Chrysaora hysoscella, questo il nome della medusa originaria dell’Atlantico e nota comunemente con il nome di “medusa bussola“. Raramente la medusa bussola era stata avvistata nel Mediterraneo, tuttavia in tempi recenti è “arrivata” più volte sulla costa istriana. La pericolosa medusa bussola è nota per le sue forme ed i suoi colori “particolari”. Il suo cappello è infatti di colore giallo-marrone e può raggiungere una grandezza di circa 30cm. La Chrysaora hysoscella è inoltre dotata di 24 tentacoli che possono raggiungere una lunghezza di un metro. In natura l’ombrello delle meduse può crescere fino i 70cm mentre i loro tentacoli possono raggiungere i 5m. Per le loro misure, così come per le loro “pericolosi” doti, queste meduse non sono adatte ad essere un “animale domestico” da teca in casa.

I sintomi “da contatto”

La caratteristica che merita più attenzione è infatti quella che concerne le ripercussioni a seguito del contatto. La medusa bussola rilascia con il contatto delle tossine che portano ad un terribile dolore nonché ad ustioni cutanee, ma i sintomi possono essere addirittura più gravi. Oltre alle “ripercussioni cutanee” la “vittima” può manifestare reazioni peggiori.

Dopo essere usciti dal mare, c’è un’eruzione cutanea generalizzata, non necessariamente solo nel punto di contatto dove c’è arrossamento e successivamente vesciche, vere e proprie ustioni, ma c’è un’eruzione cutanea generalizzata che può anche accompagnarsi mal di testa, debolezza, vertigini e perdita di coscienza” spiega Tatjana Čemerikić responsabile dell’Istituto di Medicina d’Urgenza della Regione Istriana. Si consiglia quindi di evitare il contatto con la medusa bussola laddove la si dovesse avvistare.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Lo sceicco Al Thani fa sognare i tifosi del Napoli, la storia Instagram sibillina sul mercato

Una storia pubblicata - e poi rimossa - su Instagram dallo sceicco del Qatar Hamad Al Thani ha letteralmente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria