Bambole trans in vendita in un negozio di giocattoli, la notizia fa discutere

Arrivano direttamente dalla Russia le immagini della prima bambola transessuale al mondo. Sui social circolano le foto di una bambola con capelli lunghi, vestitino femminile e genitali maschili scattate nel negozio Planeta Igrushek (Pianeta dei Giocattoli) nella città di Novosibirsk, in Siberia. Gli scatti sono diventati immediatamente virali e hanno molto fatto discutere i russi, divisi fra chi apprezza il giocattolo e chi lo ritiene un’inutile provocazione. Non è la prima volta che si sente parlare di bambole transessuali – la Mattel ha addirittura annunciato di volerne produrre un modello nel settembre 2019 – ma il fatto che ne sia stata avvistata una in un negozio di giocattoli, per giunta in un paese conservatore come la Russia, ha scatenato il dibattito sui social.

Bambola trans tra verità e bufale

La notizia è stata ripresa da vari siti internazionali, tra cui il Daily Mail ma c’è chi sostiene che sia una bufala come il sito Butac il cui giornalista scrive: Non ho trovato traccia su cataloghi di giocattoli online di nulla del genere, che si tratti di un errore di produzione? O ancor più probabilmente è solo un bambolotto anatomicamente “corretto” maschio a cui qualche buontempone ha applicato il volto di una bambola femmina.  Vista la differenza di colore nelle plastiche mi appare probabile sia così.”