Bufera al Grande Fratello spagnolo, presunto stupro nella casa: spunta il video dello scandalo

E’ finito nella bufera il Grande Fratello spagnolo per un caso di violenza su una concorrente. I fatti, all’interno del reality, sarebbe avvenuti durante la 12esima edizione del programma, andata in onda nel 2017 su su Telecinco.

Una vicenda avvenuta circa due anni fa ma che nelle ultime ore sono balzati agli onori della cronaca non solo spagnola. El Confidencial ha diffuso un video inedito in cui si vede Carlota Prado in confessionale, mentre gli autori le mostrano il video del presunto abuso. La ragazza è sconvolta e in lacrime, ma gli autori le consigliano di non dire nulla per il suo bene e quello del fidanzato che l’avrebbe forzata ad avere un rapporto. La produzione dello show al tempo ha eliminato il ragazzo, José María López, ma senza fornire spiegazioni al pubblico e agli altri concorrenti, come riportato dal sito di pettegolezzi Bitchyf.it.

“Carlota, capiamo che vuoi parlare con i tuoi amici. Ma questa cosa, per José María e per te, per il bene di entrambi, non deve uscire da qui”.

Intanto la ragazza davanti al giudice ha dichiarato: “Loro avrebbero potuto evitare che lui abusasse di me”.

A causa di questa tremenda vicenda diversi sponsor hanno deciso di abbandonare il Grande Fratello Vip Spagnolo

 

Mediaset Spagna ha rilasciato un comunicato su quanto accaduto al Grande Fratello.

“Nel novembre del 2017, la casa produttrice del Gran Hermano, Zeppelin Television, ha osservato uno dei partecipanti del programma commettere un’azione che ha considerato intollerabile, relazionata al suo comportamento con una concorrente che all’epoca dei fatti era la sua fidanzata. Zeppelin Television ha deciso di espellere immediatamente il concorrente e ha altresì messo a conoscenza di quanto accaduto sia la Guardia Civile, sia la concorrente. Attualmente, il fatto è oggetto di chiarimento da parte delle autorità giudiziali all’interno di un procedimento di cui Mediaset España non fa parte. (…) In ogni caso, Mediaset España vuole rendere ancora una volta chiaro il rifiuto di ogni tipo di abuso in qualsiasi delle sue possibili forme di manifestazione e il suo solido impegno con la società per lo sradicamento di questo reato”.