Calca all’esterno del carcere di Poggioreale, svenimenti e ore di attesa per i parenti dei detenuti

Monta la polemica sulla situazione all’esterno del carcere di Poggioreale, le associazioni a tutela dei diritti dei detenuti si lamentano per le condizioni in cui i parenti sono costretti ad aspettare per far visita ai familiari detenuti. Sulla pagina Facebook Parenti e amici dei detenuti a Poggioreale, Pozzuoli e Secondigliano si denuncia: “Stamattina una vecchietta di 82 anni si è sentita male mentre andava dal figlio, abbiamo dovuto chiamare l’ambulanza perché è svenuta!! E’ uno schifo! Ogni giorno è la stessa storia! Io vado li dalle 4 di mattina è oggi c’erano gia più di 50 persone…ore 7 più di 100, non ho parole… arrivi al colloquio che già tieni mal di testa e stai tutta esaurita.
E per di più poveri bambini che devono vedere tutto questo a farsi le file con le mamme pure sotto la pioggia! Dentro hanno costruito pure una specie di recinto ..adesso lo spazio è ancora di meno! Non c’è la facciamo più!!. Stamattina a Poggioreale ho dovuto rinunciare al colloquio. In tilt i tabelloni elettronici. Ho visto situazione nera e sono andato via.mi segnalano anche sale invase dall’acqua”.