Calciatore aggredito a Napoli, l’accusa dell’allenatore: “Picchiato dai razzisti perchè nero”

Calciatore aggredito a Napoli, l’accusa dell’allenatore: “Picchiato dai razzisti perchè nero”. Oggi pomeriggio un calciatore africano è stato aggredito in piazza Carlo III a Napoli. Il giovane si chiama Amil Gassama e gioca nel Gragnano in Serie D. La punta guineana è stata salvata dai balordi grazie all’intervento di alcuni presenti.

 

“Mio figlio Amir aggredito e picchiato nei pressi di piazza Carlo III da un gruppo di ragazzi razzisti. Solo perché è di pelle nera. Non esiste la ragazzo più buono di mio figlio” ha dichiarato l’allenatore Rosaria Campana – A noi non ci togliete mai il sorriso. Ringrazio Gaetano Di Liddio ed i suoi amici per essere immediatamente intervenuti. Nauseato i questo mondo”.

Gassama, classe ‘99, è stata una scoperta del tecnico graganese ed è molto conosciuto in città grazie alle sue prestazioni che lo hanno fatto diventare un vero beniamino della tifoseria gialloblù.