De Luca
Vincenzo De Luca contro il Governo Italiano che ritarda con i vaccini.

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, è intervenuto su Facebook per fare il punto della situazione sulla campagna vaccinale. ”Dobbiamo arrivare a più di 9 milioni di somministrazioni, e ad oggi siamo a 2 milioni e 300 mila. Un obiettivo che possiamo realizzare se avremo i vaccini”. A partire da domani, 15 maggio 2021, sarà aperta la piattaforma per le adesioni alla vaccinazione dei cittadini della fascia di età 45-49. Per la fascia 40-44 la piattaforma sarà aperta a partire da martedì prossimo, 18 maggio. Nonostante i tanti numeri rassicuranti, ci sono comunque delle affermazioni fatte e dei numeri che preoccupano i campani, mettendo a rischio l’estate.

Le parole di Vincenzo De Luca

Nel bollettino odierno, la Campania conta su 17687 tamponi effettuati 1118 positivi. Calano ricoveri e terapie intensive. Alla regione mancano ancora 175 mila vaccini. ”Così facciamo fatica ad immunizzare la Campania entro l’estate”, dichiara Vincenzo De Luca in diretta. ”Il commissario mi ha mandato ieri una comunicazione nella quale si dice che si ritiene di recuperare i vaccini che mancano entro metà giugno. Stiamo scontando un ritardo drammatico nelle forniture”. Poi aggiunge: ”Avevano detto che sarebbero arrivati 50 mila vaccini ed invece arriveranno domenica”, affermando di prendere con ‘attenzione’ queste comunicazioni. Ricordiamo infatti anche le parole durante la scorsa diretta: ”Così facendo ci giochiamo l’estate”, riferendosi sempre alla carenza di vaccini e della temibile movida.

Sul vaccino Sputnik 

”Ci auguriamo che il Governo italiano impegni Aifa e solleciti Ema a fare la valutazione di Sputnik”, dichiara il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Aggiunge, inoltre, che si tratta di un grande scandalo che la valutazione fatta sul Pfizer e Moderna sia stata fatta in una settimana, per quanto riguarda Sputnik non si capisce cosa stiano aspettando. ”La richiesta di valutazione del vaccino da parte della casa produttrice a noi risulta che sia stata fatta a gennaio”.

Scontro con il Governo Italiano

Irritato da questa situazione, Vincenzo De Luca, afferma, infatti, che non spetta alla Regione Campania dire se va bene o va male, ma spetta alla Regione Campania dire al Governo Italiano: muovetevi. ”Bisogna prendere in considerazione altri vaccini oltre ai 4 contrattualizzati dall’Unione Europea. Oggi abbiamo il paradosso che la Repubblica di San Marino ha vaccinato con lo Sputnik tutti i suoi concittadini, 60 Paesi del mondo lo hanno fatto ma l’Italia non fa nulla”. 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.