8.6 C
Napoli
martedì, Novembre 30, 2021
- Pubblicità -

De Magistris vs De Luca, un altro round: “Imbarazzo e sconcerto per le decisioni della Regione”


“E’ davvero imbarazzante la confusione e lo sconcerto che le disposizioni provenienti oggi dalla Regione Campania stanno causando nella popolazione.
Ordinanze che durano neppure lo spazio di un mattino, come quella dei mercati, per tacere della illogicità e dell’inapplicabilità della stessa ordinanza nella parte relativa alla chiusura di piazze e strade.
Pensavamo di aver ormai letto di tutto ma il Palazzo di Santa Lucia è riuscito nell’impresa di sbigottire tutti con la vicenda della sospensione del vaccino AstraZeneca che ha creato un danno enorme nella gente che è passata in poche ore dalla paura di vaccinarsi all’incredulità di quanto è accaduto”, lo afferma il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.
“Il Presidente De Luca rincorre solo i titoli ad effetto e qualche prima pagina, gettando nello sconcerto e nel panico le persone: un comportamento incontrollato e inaccettabile.
Come ha anche statuito la Corte Costituzionale, il Governo, quindi lo Stato, assuma immediatamente il coordinamento nazionale delle operazioni di somministrazione dei vaccini. Non si può più assistere a discriminazioni territoriali inqualificabili. Dalle immagini indegne che provengono dalla Regione Calabria letteralmente allo sbando sulle somministrazioni dei vaccini, allo stato confusionale della Regione Campania, non si comprende che aspetta ancora lo Stato a garantire correttezza di comportamenti ed uniformità del diritto alla salute e del principio di eguaglianza su tutto il territorio nazionale.”
Vaccini: De Luca, Capo Stato ci aiuti per distribuzione equa

 “Chiederò aiuto al Capo dello Stato affinché sia consegnata la quantità di vaccini proporzionata alla popolazione e chiederemo aiuto, nella linea dell’uno vale uno, in merito al riparto del fondo sanitario nazionale perchè ci aiuti a cancellare uno scandalo nazionale, quello in base al quale ogni cittadino campano riceve dai 40 a 60 euro pro capite in meno rispetto ad altre regioni con meno abitanti”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb.

Il governatore annuncia che si partirà con le categorie fragili dalla prossima settimana ma “con i vaccini a disposizione” visto che in quei casi è necessario usare il siero Pfizer.
“L’obiettivo è porre fine a questo calvario nel 2021”. Ad oggi “173mila hanno ricevuto due dosi, se andiamo con questi ritmi noi in dieci mesi arriviamo a vaccinare non più di70mila persone, e intendo entrambe le dosi”. “Stiamo lavorando per fornirci di altri vaccini – aggiunge – ci dicono che dovrebbero arrivare alcuni milioni di dosi per aprile, maggio, giugno.
    Vediamo se arriva Johnson&Jonhson, dobbiamo puntare anche all’approvvigionamento di un altro milione di dosi se vogliamo concludere questo calvario entro il 2021″.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Paura sull’Asse Mediano, auto avvolta dalle fiamme nei pressi dell’uscita Melito

Paura poco fa sull'Asse mediano dove un'auto, all'altezza dell'uscita di Melito, è andata completamente in fiamme. Il rogo è...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria